L'asparago
Il nostro ortaggio premiato - ORTAGGIO SUPERVERDE DEL MESE

L’ASPARAGO

L’asparago (Asparagus officinalis L.) è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Liliaceae e al genere delle Asparagaceae. E’ stato utilizzato per secoli come fitoterapico, fin dai tempi degli Egizi. E’ un ortaggio tardo-primaverile, disintossicante e diuretico, il più conosciuto ha un colore VERDE, ma ne esistono anche altre varietà cromatiche, che vanno dal bianco al viola, dal sapore differente ma dalle stesse proprietà nutrizionali. Scopriamo quali sono le proprietà che lo rendono adatto all’alimentazione di tutti dai bambini agli adulti e agli anziani, sportivi e anche sedentari, in quanto l’asparago è una verdura decisamente poco calorica, dal momento che si compone per circa il 92% di acqua, da cui deriva il suo contenuto calorico molto ridotto: 25 kcal ogni 100g. È estremamente ricco di ACQUA e SALI MINERALI, in particolare potassio, fosforo, calcio, ferro e VITAMINE, come vitamina C, vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina E presenti soprattutto nei germogli (le punte degli asparagi) e acido folico (importantissimo in gravidanza per un corretto sviluppo del sistema nervoso del bambino). NON CONTIENE GRASSI e trattandosi di una verdura, ha una discreta dose di proteine vegetali ma soprattutto di FIBRE.
L’asparago rappresenta inoltre un’importante fonte di COMPOSTI FITOCHIMICI che svolgono effetti benefici sulla salute. Contiene FLAVONOIDI come la quercetina e la rutina, composti fitochimici dalle spiccate proprietà antiossidanti, anti-infiammatorie e antiproliferative; sono presenti inoltre l’asparagina, aminoacido responsabile degli effetti diuretici e detossificanti, e l’inulina, polimero glucidico importante per il benessere del microbiota intestinale. E’ composto inoltre da SAPONINE, come l’asparanina A, la protodioscina, la sarsasapogenina e la yamogenina, responsabili del loro gusto amarognolo, che gli conferiscono proprietà ipolipidemiche.

VIRTU’ FUNZIONALI DELL’ASPARAGO

Ha una lunga storia di utilizzo nella medicina antica tradizionale orientale e greca, e la farmacologia moderna conferma che l’asparago possiede spiccate PROPRIETÀ DEPURATIVE E LASSATIVE, ATTIVITA’ ANTI-IPERTENSIVE, IPOCOLESTEROLEMICHE, oltre ad un’elevata AZIONE ANTIOSSIDANTE. L’asparago rappresenta una ricca fonte di composti fitochimici dalle proprietà antiossidanti, come la VITAMINA C e l’ACIDO FOLICO, grazie alle quali può essere considerato un valido aiuto per la prevenzione e la cura contro l’invecchiamento cellulare e tissutale; inoltre, la presenza di sostanze chiamate SAPONINE, gli conferiscono proprietà antifungine.
La presenza di RUTINA e QUERCETINA, oltre a quella di ACIDO ASPARAGUSICO e di altri composti solforati, lo rendono un ottimo alimento anti-infiammatorio. La RUTINA svolge anche un’azione benefica sul microcircolo, stimolando l’elasticità dei capillari.
Le fibre, oltre a favorire la regolarità intestinale, aiutano a ridurre l’assorbimento degli amidi, diminuendo in tal modo la possibilità di sviluppare disordini metabolici. La fibra contenuta nell’ asparago CONTRASTA IPERCOLESTEROLEMIA e DIABETE. La presenza di ASPARAGINA lo rende un vegetale con caratteristiche depurative e detossificanti, dal momento che favorisce lo smaltimento di una molecola tossica come l’azoto. Per il mantenimento delle caratteristiche nutrizionali di questo vegetale è importante che il suo consumo avvenga quando l’asparago è fresco!

CARTA di IDENTITA’ dell’ASPARAGO

– RICCO DI ACQUA e FIBRE SOLUBILI E INSOLUBILI
– RICCO DI POTASSIO FOSFORO e CALCIO
– POVERO DI GRASSI e CALORIE
– RICCO di sostanze ANTIINFIAMMATORIE e ANTIOSSIDANTI
– AIUTA LA REGOLARITA’ INTESTINALE
– DEPURATIVO E DIURETICO
– REGOLA LA GLICEMIA e IL COLESTEROLO
– RAFFORZA I CAPILLARI
– RIDUCE LA PRESSIONE ARTERIOSA
– COMBATTE LA RITENZIONE IDRICA E LA CELLULITE